Storia e valori

Stampa PDF email

La storia

L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) è un Ateneo non statale fondato a Roma con il nome di Libera Università degli Studi San Pio V.  L'Università nasce con la Facoltà di Scienze Politiche, seguita dalle Facoltà di Interpretariato e Traduzione e di Economia. Fin dagli esordi, il progetto dei fondatori evidenzia alcuni elementi caratterizzanti, destinati a confluire nel successivo itinerario formativo: la presenza nel corpo docente di eminenti personalità italiane e straniere del mondo culturale, professionale e accademico, in grado di consentire un'ampia conoscenza delle diverse realtà lavorative e una spiccata vocazione internazionale.

L'attenzione crescente alle esigenze di mercato e allo studio dei processi aziendali la conducono, nel 2010, a cambiare ufficialmente la denominazione in Libera Università degli Studi Per l'Innovazione e le Organizzazioni (LUSPIO). Nel marzo 2013 l'Ateneo adotta l'attuale nome di Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) per sottolineare più efficacemente la vocazione globale della sua offerta formativa, che ha dato luogo all’ampliamento degli insegnamenti delle lingue di studio (arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo, tedesco), alla loro estensione a tutti i corsi di laurea come elemento indispensabile del percorso formativo ed alla creazione di numerose opportunità di formazione e tirocinio all'estero. Il cambiamento viene promosso dalla Fondazione per la Ricerca sulla Migrazione e Integrazione delle Tecnologie (FORMIT), che dal 1985 svolge attività di ricerca scientifica, supporto tecnico, formazione, analisi e valutazione industriale, finanziaria e socio-economica con l’obiettivo di sostenere i processi di migrazione e integrazione dei sistemi tecnologici in tutti gli ambiti della società e che dal 2011 amministra l'Ateneo attraverso la nomina della maggioranza dei Consiglieri di Amministrazione, ispirandosi la sua azione ai principi di qualità dell'offerta formativa, efficienza ed economicità della gestione dell’ateneo.


La mission e i valori UNINT

La mission dell'Università degli Studi Internazionali di Roma è quella di essere un punto di riferimento nella formazione accademica di base ed avanzata in campo linguistico, economico-manageriale e politologico, mediante un'offerta formativa moderna e connessa all'evoluzione del contesto internazionale, un'attività di ricerca funzionale al rafforzamento dei percorsi didattici ed un ambiente di apprendimento efficiente e aperto allo scambio interculturale.

Il modello di formazione della UNINT si basa su tre pilastri: l’internazionalità – intesa come capacità di comprendere e affrontare le sfide di un mondo in continuo cambiamento -, il legame con il mondo del lavoro – che si sostanzia nella definizione di percorsi formativi innovativi e disegnati per rispondere alle rinnovate esigenze della società e delle professioni – e la qualità della vita universitaria, mediante un’attenzione personalizzata alle esigenze dei discenti e uno stretto rapporto con lo staff accademico.

In particolare, la UNINT si caratterizza per un’offerta fortemente distintiva nel campo dell’apprendimento linguistico, che caratterizza tutte le Facoltà, grazie alla possibilità di scegliere tra 8 diverse lingue – arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo, tedesco - e la costante crescita degli insegnamenti erogati in lingua inglese. Per garantire un sostegno costante alla vocazione internazionale che è parte della mission universitaria, l'Ateneo è inoltre costantemente impegnato nella stipula di programmi di scambio con università estere e di partnership con aziende, enti ed istituzioni pubbliche e private. Attualmente, sono attive oltre 800 convenzioni per lo svolgimento di tirocini e stage in tutta Italia e all'estero e oltre 80 accordi di cooperazione e scambio con università europee ed extra-europee.

La UNINT svolge inoltre attività di alta formazione, attraverso un’ampia offerta di master e corsi di specializzazione post-laurea sui temi della traduzione, della sanità e del giornalismo. E' attiva una Scuola di Scienze della Politica, che organizza cicli di incontri e seminari con primari protagonisti della scena politica e culturale nazionale.

Secondo i dati dell’ultimo Rapporto ANVUR (VQR 2004-2010), l'Università degli Studi Internazionali di Roma si colloca al primo posto nella classifica nazionale tra le Università di piccola dimensione e al secondo posto tra tutte le Università Italiane nel campo della ricerca linguistica e letteraria. L’Ateneo è inoltre membro della Conferenza Internazionale permanente degli istituti Universitari di Traduttori e Interpreti (CIUTI), l’organismo internazionale che riunisce le migliori Facoltà del mondo nella preparazione di interpreti e traduttori.

 

 

TORNA SU