Certificazioni e attestazioni

Stampa PDF email

kann man levitra rezeptfrei in der apotheke kaufen Informazioni generali

L’articolo 15 della legge 183/2011, entrata in vigore il 1 gennaio 2012, apporta delle modifiche al DPR 445/2000, recante il TU delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

In particolare è previsto che ‘’Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori dei pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47’’ (autocertificazioni).

Pertanto, in ottemperanza alla nuova norma, http://ratskeller-waren.de/styles/blog/wie-lange-vorher-cialis-einnehmen-6d.html wie lange vorher cialis einnehmen l’Università rilascia esclusivamente certificati in marca da bollo validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati, sui quali è riportata la dicitura prevista dalla legge: ‘’Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi’’.

viagra auf polenmarkt kaufen Certificazioni

Richiesta e rilascio

Per ottenere i certificati è necessario:

  1. compilare apposita richiesta di certificato, anche questa in marca da bollo da 16,00 euro;
  2. presentare personalmente la richiesta alle Segreterie Studenti (oppure tramite terza persona munita di documento di identità, di delega in carta libera e di copia fronte/retro del documento di identità del richiedente), allegando n. 1 marca da bollo di 16,00 euro per ogni certificato richiesto.

Qualora l’interessato non possa recarsi in ufficio, il modulo può essere inviato per posta al seguente indirizzo: Segreterie Studenti - Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT, via Cristoforo Colombo 200, 00147 Roma. Al modulo devono essere allegate le marche da bollo in numero corrispondente ai certificati richiesti.

viagra kopen Spedizione postale

Per ottenere la spedizione del certificato a domicilio è necessario inviare una lettera di richiesta, allegando una marca da bollo da 16,00 euro per ciascuna copia desiderata e francobollo/i di posta prioritaria per la risposta. Non sono valide richieste inviate via fax o e-mail.

La richiesta, da scrivere in modo leggibile su carta semplice, deve contenere:

  • dati anagrafici del richiedente;
  • titolo di studio di cui si chiede certificazione;
  • numero di copie richieste;
  • tipo o i tipi di certificato che si richiedono;
  • indirizzo a cui inviare quanto richiesto (solo su territorio italiano);
  • fotocopia di un documento di identità dell’intestatario del certificato;
  • francobollo/i di posta prioritaria per la spedizione.

Inviare la richiesta a: Segreterie Studenti - Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT, Via Cristoforo Colombo 200, 00147 Roma.
L’Università declina ogni responsabilità per il mancato recapito dei documenti.

gesunder mann nimmt viagra Autocertificazioni

Si fa presente che in base all’articolo 15 della legge 183/2011, in vigore dal 1 gennaio 2012, le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi non possono più richiedere né accettare dai privati certificati prodotti da altri uffici pubblici. In questi casi il cittadino deve autocertificare il possesso dei requisiti richiesti. Le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi sono obbligati ad accettare le autocertificazioni, pena la violazione dei doveri d’ufficio.

viagra nerden alınır Cosa sono 

Le autocertificazioni di distinguono in dichiarazioni sostitutive di certificazione (articolo 46 del dpr 445/2000) e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (articolo 47 del dpr 445/2000).
Con la dichiarazione sostitutiva di certificazione si possono dichiarare una serie di stati, qualità personali e fatti, espressamente previsti dalla legge, in sostituzione delle normali certificazioni.
Con la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà si possono dichiarare stati, qualità personali e fatti, anche relativi ad altri soggetti, di cui l’interessato è a diretta conoscenza (fatte salve le eccezioni espressamente previste dalle legge) e che non rientrano tra quelli oggetto di dichiarazione sostitutiva di certificazione (elencati nell’articolo 46 del Dpr 445/2000).

E’ importante ricordare che l’interessato è personalmente responsabile di ciò che dichiara: nel caso in cui l’Amministrazione abbia un fondato dubbio sulla veridicità di quanto dichiarato, è tenuta ad effettuare idonei controlli e ad adottare gli eventuali provvedimenti.

dapoxetine kaufen in österreich Come si presentano

Le Segreterie Studenti hanno predisposto i seguenti moduli per la presentazione delle autocertificazioni:

  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione generica
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

Il modulo può essere consegnato personalmente dall’interessato o da persona delegata munita di delega scritta e della copia fronte/retro del documento di identità del delegante.
Qualora l’interessato non possa consegnare il modulo, lo stesso può essere inviato per posta o per fax ai numeri pubblicati sul sito www.unint.eu. In questi casi deve essere allegata la copia fronte/retro del documento di identità.

erfahrungen mit kamagra shop deutschland La responsabilità di chi dichiara mediante autocertificazione

Qualora dai controlli effettuati dall'amministrazione risulti la non veridicità dei fatti, stati e qualità dichiarati dall'interessato, quest'ultimo decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera e nei suoi confronti si applicano le sanzioni previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia.

Si raccomanda di seguire attentamente le istruzioni sopra riportate poiché le richieste incomplete o prive di copia del documento di identità o dei valori bollati non saranno tenute in considerazione.

 

Autocertificazione titoli di studio

Richiesta certificati

Attestato esame

Attestato lezione

TORNA SU